Il ritorno dell’inverno, nuovo salto all’indietro della stagione primaverile, che dopo i primi tepori della settimana di Pasqua ci ripropone un clima più somigliante a quello di febbraio con temperature in netto calo e neve fino a quote basse sulla nostra Calabria. Proprio in queste ore si sentono i primi effetti di quel travaso d’aria fredda che dall’artico raggiunge proprio adesso i paesi del bacino del Mediterraneo. Tra domani e giovedì previsti valori minimi vicini o sotto lo zero, sia sui monti di Pollino, Sila, Serre e Aspromonte e sia sulle colline ❄️ Calabresi

Avanzamento del fronte gelido

MERCOLEDI’: Dividiamo la giornata in 2 parti, al mattino ci aspettiamo cielo parz. nuvoloso o nuvoloso su tutta la Calabria con addensamenti piu’ importanti sul settore tirrenico, qui ci saranno locali precipitazioni, che saranno nevose al di sopra del 1300mt su Pollino e Sila. Nel tardo pomeriggio/sera rapido peggioramento del tempo con l’arrivo dell’aria gelida. La neve farà la sua comparsa sui 500 mt nella Sila Greca e Pollino, sui 650 mt  su alto marchesato Crotonese ed entroterra Cirotano, 850 mt sulle aree interne del Cosentino, 900/1000 mt nella Sila Piccola Catanzarese ed infine 1200 mt sulle Serre. Non escludiamo fiocchi a quote piu’ basse durante la fase piu’ cruenta delle precipitazioni. Tutto cio’ durera’ solo una notte, infatti giovedi’ sara’ una giornata con tempo buono ma molto fredda.Temperature in sensibile calo specie dal pomeriggio. Venti moderati da maestrale sul Tirreno, da tramontana sullo Ionio. Possibili rinforzi sul catanzarese. Mari, Tirreno molto mosso, Ionio mosso.                                                           Redazione SpazioMeteo